EXTENDED BIOGRAPHY

Tra il 1992 e il 1994 ha compiuto un’approfondita indagine fotografica VALPOLCEVERA 94, legata alla tesi di laurea, della valle post-industriale del fiume Polcevera, accanto a Genova, che ha partecipato con alcune immagini come finalista al Premio Fotografia S. Carlo Borromeo 1995 della Regione Lombardia presso il Palazzo della Società delle Belle Arti e Permanente di Milano con pubblicazione sull’omonimo volume.

 Le immagini nel marzo 1996 sono state esposte nella Biblioteca della Facoltà di Architettura di Genova, e successivamente, su invito della Bocconi di Milano, nel foyer dell’Università.

 

Dopo esser stato chiamato per alcune lezioni di Fotografia d’Architettura al Politecnico di Milano con l’urbanista e docente Alberto Mioni, ha fondato presso la Biblioteca della Facoltà di Architettura di Genova, il Gruppo 4x5 che ha organizzato e condotto nell’anno 1995-96 seminari ed esposizioni di fotografie, con l’intento di indagare i rapporti tra immaginario, realtà e rappresentazione dello spazio.

 

Nel 1996, contemporaneamente alla documentazione fotografica per un libro sulla storia della Società STAR di Agrate e ad una personale indagine sul paesaggio urbano della periferia del nordest di Milano, in collaborazione con la casa editrice Amilcare Pizzi è stato incaricato dall’Autorità Portuale di Genova di effettuare un servizio fotografico con negativi in bianco e nero di grande formato sul paesaggio portuale dell’intera area marittima genovese per un volume edito a fine anno. “Il porto visto dai fotografi 1969-1995”

 

Dal 1993 si è impegnato in una costante attività di censimento fotografico in grande formato di archeologia industriale commissionato dalla Camera di Commercio di Milano dalla quale sono nate le pubblicazioni “IL SOGNO DEL MODERNO. Architettura e produzione a Milano tra le due guerre” e “LA FORTUNA DEL MODERNO. Architettura della produzione e dei servizi in area milanese negli anni venti e trenta”. Su iniziativa del Centro sulla Storia dell’Impresa e dell’Innovazione con le fotografie tratte dal primo volume e con il fotografo tedesco Manfred Hamm è stata allestita e inaugurata nel dicembre 1996 presso il Museo di Storia Contemporanea del Comune di Milano la mostra “Milano-Berlino: architetture della produzione tra le due guerre”.

 

Nel 1995 collabora con numerose immagini al volume “Il Cimitero Monumentale di Milano” guida storico artistica a cura di Giovanna Ginex e Ornella Selvafolta edito da Silvana Editoriale.

 

Tra il 1997 e il 2001 numerose sono state le sue pubblicazioni (tra le quali un volume su Palazzo S. Giorgio  a Genova “PALAZZO SAN GIORGIO Pietre, Uomini, Potere (1260-1613)”, sede dell’Autorità Portuale ed una impegnativa guida sulle vie di pellegrinaggio medioevali in Italia edita da Mondadori “Le strade cristiane per Roma” con più di settecento monumenti architettonici ed artistici fotografati nell’arco di un anno di riprese), accompagnate da una costante attività espositiva, di docenza e di ricerca fotografica.

Parte delle immagini tratte dalla campagna fotografica commissionata nella primavera del 2000 dal Comune di Cinisello Balsamo per la nuova “Guida storico - artistica di Villa Ghirlanda”  sono state esposte in occasione della mostra “Immagini di Villa Ghirlanda: dall’incisione alla fotografia contemporanea” inaugurata nel gennaio 2001 dal Ministro per i Beni e Attività Culturali in concomitanza con l’apertura del cantiere del Museo di Fotografia Contemporanea.

 

Vincitore del Concorso Ordinario Statale, indetto dal Provveditorato agli Studi di Milano nel 2000, è docente statale di ruolo nella disciplina “Tecnica Fotografica” ora denominata “Tecniche e tecnologie delle comunicazioni multimediali” nelle Scuole secondarie Superiori.

Dal 2001 al 2003 è docente di Tecniche di Ripresa “ON LOCATION e ARCHITETTURA” all’Istituto Europeo di Design di Milano.

Numerosi sono in questi anni gli incarichi di docenza presso enti per corsi post diploma e corsi all’Università della terza età di Milano UTE Duomo.

 

Dal 1997 inizia a collaborare con la rivista  di architettura AREA per cui pubblica numerosi servizi fotografici di cui tra gli ultimi “Fronte a mare, Cefalù, Studio Culotta” e una serie di reportage sul design italiano a partire dal numero 80 maggio-giugno 2005, illustrando numerosi articoli dedicati ad oggetti del DESIGN italiano di principali aziende nazionali, come Cappellini, Driade e altri.

 

Dal 2002 collabora con l’azienda Castaldi Illuminazione curando particolarmente la fotografia creativa di still-life di lampade per i cataloghi, il sito e la pubblicità aziendale.

 

Nel 2002 dalla rivista “D’Architettura” edita da Motta Editore riceve l’incarico, per i numeri 19, 20 e 21, di effettuare un reportage presso aziende legate al design di arredamento  e alla componentistica del costruire con l’intento di raccontare visivamente  il prodotto nel luogo di produzione stesso.

 

Nel 2004 esce un grande inedito volume sulla storia del rasoio eseguito presso il museo di proprietà dell’autore Franco Lorenzi a Milano, “Rasoi e lame, barbe e baffi” edito da Silvana editoriale con circa 200 still-life.

Contemporaneamente l’agenzia “Ingegneria per la Cultura” curatrice della mostra a Ferrara sugli Este, lo incarica di eseguire alcune riprese di opere d’arte rinascimentali presso il Museo di Belle Arti di Bruxelles, convogliate poi nel catalogo della mostra italiana.

Esce anche un articolo fotografico di ricerca pura di still-life di calzature per la rivista MOOD dove viene impiegata la tecnica delle pennellate di luce unite alla ripresa in digitale.

 

Nella primavera del 2005 edito da Motta Editore nella collana Architettura, dopo aver fotografato il cantiere per l’omonimo articolo su AREA, viene pubblicato il volume “La chiesa di Padre Pio a S. Giovanni Rotondo”  progettata dallo Studio Piano completamente illustrato dalle sue fotografie.

           

Per l’architetto Corrado Anselmi fotografa l’allestimento della mostra “Fra Carnevale” a Brera e la sistemazione della collezione Iesi, sempre a Brera.

 

Nel 2006 escono due volumi di architettura: “Il complesso del Ponte di S. Rocco a Vimercate” con una serie di emblematiche fotografie in bianco e nero dello splendido manufatto medioevale esposte  poi in una mostra nella biblioteca civica di Vimercate e il volume “AEDES”, commemorativo dei cento anni di storia della più importante immobiliare milanese con numerose fotografie di edifici storici e moderni tra Genova e Milano.

 

Nel settembre 2006 esce edito da Skira il volume “L’emozione del sogno” Giulio Manfredi interpreta Alessandro Manzoni, un volume di fotografie delle opere uniche del famoso gioielliere milanese.

 

Nel 2008 fotografa per “Europa Risorse Maciachini Properties” l’area milanese di nuovi edifici ad uso terziario dell’area contribuendo al volume edito da Skirà “MACIACHINI Un inedito laboratorio urbano per Milano”.

 

Dal 2007 in poi escono vari volumi tra i quali “ Il Castello di Formigine”, Giuseppe Mozzanica: la  scultura”, “Nino Rollo Il saltimbanco nudo” editi da Silvana Editoriale e da ultimo il primo volume sulla “Colleziona risorgimentale” del Museo Civico di Cremona edito nel 2010.

 

Nel giugno del 2011 viene intervistato dal Centro per la Cultura d’Impresa per il progetto “I fotografi si raccontano”.

 

L’intervista è visibile al link : https://vimeo.com/44659788

 

 

Nel 2012  la campagna fotografica effettuata con negativi di grande formato e dedicata ai Cantieri di Milano in un momento di particolare trasformazione della città viene presentata all’Assessore all’Urbanistica del comune di Milano dott.ssa Lucia De Cesaris.

 

Nel 2013 parte una  campagna fotografica di censimento delle Cascine di Milano sempre con l’ausilio delle fotocamera a banco ottico 10 x12 e successiva digitalizzazione delle pellicole di grande formato. Cinque opere fotografiche tratte dal lavoro Cascine di Milano hanno partecipato al MIA Fair 2015 presentate dalla Galleria Spaziofarini6 di Milano.

 

Nel 2017 viene incaricato dal Comune di Milano, Direzione Cultura, di compiere una serie di reportage di interni di famosi studi di Architetti e artisti milanesi, in particolare del  Museo Messina e del Museo Casa Boschi Di Stefano di Milano.

Nel gennaio 2018 viene presentato nelle sale comunali di Loano il volume “Monte Carmelo di Loano” curato dall’arch. Giovanni Grossi Bianchi dedicato alla storia ed al restauro del noto complesso monastico ligure.

Organizzata dal comune di Milano e dal Politecnico viene inaugurata il 6 novembre 2018 la mostra “Fotografare gli archivi, un progetto fotografico di Alberto Lagomaggiore” presso l’Urban Center del comune di Milano in galleria Vittorio Emanuele.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now